A settembre un fondo dedicato alle start up agroalimentari

Fonte: ismea.it

Premiate a EXPO 25 esperienze imprenditoriali nazionali

 Nell’ambito del Forum ‘Start up e Innovazione” realizzato venerdì scorso a Expo dal Mipaaf assieme a Google Italia e ItaliaCamp Vivaio Italia, è stato annunciato dal ministro Martina un investimento di 20 milioni di euro per finanziare le start up agroalimentari capaci di proporre soluzioni innovative per il modello agricolo Italiano.Si tratta del Fondo di investimento nel capitale di rischio gestito dall’Ismea che mira a  sostenere economicamente, attraverso canali alternativi e complementari a quello bancario, gli investimenti per la nascita di imprese con caratteristiche di innovazione di prodotto, di modello di business o di mercato di riferimento e che generino adeguate ricadute a livello occupazionale.

Per le start up, il Fondo opera assumendo direttamente partecipazioni di minoranza nel capitale aziendale (equity). Requisito di base, oltre ad un business plan convincente, è anche l’apporto di capitali privati pari ad almeno il 30% dell’intervento finanziario complessivo.
Il fondo si rivolge in particolare ai giovani, affiancando il set di strumenti finanziari che Ismea già mette a disposizione degliunder 40 per l’acquisizione della base fondiarie e lo sviluppo di efficienti imprese agricole.
“L’obiettivo – ha sottolineato il Direttore generale di Ismea, Raffaele Borriello- è quello di convogliare verso un progetto giudicato innovativo e con elevate potenzialità di crescita risorse pubbliche e private, coinvolgendo players come i venture capitalist, business angel, early stage financer e altri soggetti in grado non solo di apportare un contributo finanziario all’azienda ma di trasferire anche il know how necessario per la sua affermazione sul mercato.”
Erano presenti al Forum anche le 25 start up agroalimentari selezionate dal Mipaaf con il concorso nazionale dei ‘Nuovi Talenti Imprenditoriali’, finalizzato alla valorizzazione e rappresentazione, in occasione di Expo Milano 2015, delle migliori esperienze imprenditoriali nel settore agricolo e agroalimentare della pesca e dell’acquacoltura da parte di aziende start up condotte da giovani, provenienti da tutto il territorio nazionale.
Le aziende vincitrici prenderanno parte al programma “Vivaio delle Idee” in scena da luglio a ottobre  ogni lunedì, giovedì e venerdì dalle ore 17 alle ore 19 nell’area lounge del Ministero delle politiche agricole (Expo-Cardo sud/est), per presentare le storie aziendali a pubblici di finanziatori, compratori stranieri, esperti aziendali, ricercatori, nonché a delegazioni nazionali estere.