Startup: al Centro-Nord l’80% dei 362 milioni di euro erogati dal Mise

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il 7° Rapporto bimestrale sull’accesso al Fondo di garanzia di startup e incubatori. Al 30 aprile 2016 sono stati erogati 362.180.956 euro di cui hanno beneficiato 937 imprese.

 La media del prestito è di 253.806 euro, per un totale di 1.427 operazioni. Rispetto al precedente Rapporto bimestrale, c’è stato un aumento consistente di 133 startup beneficiarie del Fondo, un incremento delle risorse erogate per 37,12 milioni di euro e dello stesso importo garantito, passato a 282.973.610 euro (+30 milioni di euro su febbraio 2016).

Esaminando i dati a livello territoriale, più di 300 milioni di euro su 362 milioni è andato alle startup e gli incubatori delle regioni del Centro-Nord. Alla Lombardia sono andati 138 milioni di euro per l’attivazione di 372 finanziamenti, seguita dall’Emilia-Romagna, con 39,2 milioni di euro che hanno finanziato 172 operazioni, e dal Veneto, con 34,2 milioni di euro di finanziamenti per 162 operazioni.

Per le startup del Mezzogiorno il Fondo di garanzia ha erogato circa 60 milioni di euro. La Campania è la regione che ha usufruito delle risorse maggiori, 15,1 milioni di euro per 78 operazioni, seguita dalla Sicilia con 14,2 milioni di euro e 49 operazioni.

Nonostante un 2014-2015 difficile per startup e Pmi del Sud Italia, secondo il recenteRapporto ‘PMI Mezzogiorno 2016’ di Confindustria e Cerved, nel 2017 il numero delle imprese in sofferenza dovrebbe calare del 4% e il fatturato crescere di oltre il 3%.