Conti “vincolati” per le startup innovative

Fonte: www.corrierecomunicazioni.it

Grazie alla convenzione siglata fra Invitalia, Abi e Mise le nuove aziende potranno ottenere fondi in tempi più rapidi, riducendo l’esposizione finanziaria

Le start up innovative beneficiarie delle agevolazioni Smart&Start gestite da Invitalia potranno ottenere più rapidamente i finanziamenti assegnati. E’ questo l’obiettivo della convenzione firmata oggi da Ministero dello Sviluppo Economico, Abi e Invitalia.

“In sostanza – spiegano dall’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti esteri e lo sviluppo d’impresa – si potranno pagare più velocemente i fornitori dei beni di investimento, riducendo così l’esposizione finanziaria delle imprese”.

Le  startup innovative di tutta Italia potranno infatti aprire un “Conto Vincolato” presso una delle banche aderenti all’iniziativa, spiegano da Invitalia, per gestire i flussi finanziari relativi ai programmi di investimento ammessi ai finanziamenti pubblici.

“La Convenzione – sottolineano dall’Agenza – potrà facilitare anche il raccordo tra il sistema bancario e le start up innovative, favorendo l’accesso al finanziamento ordinario. Le banche che vorranno aderire alla Convenzione dovranno compilare e inviare l’apposito modulo a Invitalia eAbi“.

Partito per il 2015 il 16 febbraio, il programma Smart & start per agevolazioni alle start-up innovative e tecnologiche gestito da Invitalia mette a 250 milioni di euro ed è destinato alle start-up innovative nei settori tecnologici, economico-digitali e della ricerca. Per progetti dal valore compreso tra i 100.000 e i 1.500.000 euro il finanziamento a tasso zero Smart-Start copre fino al 70% dell’investimento. In aggiunta, per le regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e le aree del cratere aquilano è prevista una quota, pari il 20%, di mutuo erogata come contributo a fondo perduto.